31/05/12

ATTENZIONE: QUESTE NON SONO BARRE DOBBS!!!

Mentre si diffondono voci su strane sperimentazioni di nuovi tutori di dubbia efficacia, ci giunge notizia che alcune ortopedie hanno l'ardire di modificare a piacimento le barre fisse e perfino di spacciare le loro assurde creazioni per barre articolate.

Ecco a Brescia che cosa hanno dato a Francesca per la sua piccola Emma:




Ma che cos'è questa roba? vi starete chiedendo... Ebbene, è una barra fissa di Alfaflex, senza il fermo centrale, resa "articolata" con una vite e adattata per le scarpe del tutore Mitchell. Ad una incredula mamma è stata spacciata per una barra Dobbs.

Non capite come funziona? Eccola indosso alla povera Emma...

Non solo i piedi non sono mantenuti in abduzione (in fuori), ma le punte addirittura si toccano! Non temete, appena scattata la foto, la barra è stata immediatamente rimossa e sostituita.
So che sembra incredibile ma questo affare è stato ritenuto efficace da un tecnico, una fisiatra e un ortopedico, e consegnato a Francesca perché lo facesse indossare alla povera Emma, che per giunta già aveva una recidiva a causa della prescrizione di inutili Bebax per un anno.

Altra ortopedia, altro obbrobrio: c'è chi ha avuto il coraggio di consegnare a un genitore questa curiosa barra articolata...







Come si può vedere dalla scritta sul fermo centrale, è una barra fissa Mitchell modificata "in casa" dai tecnici dell'ortopedia, utilizzando il marchio Ponseti senza alcuna autorizzazione. La barra, segata e rimontata, è risultata lunga solo la metà del necessario, quindi scomoda per il bambino, e per giunta ha mostrato di favorire posizioni scorrette dei piedi, che andavano un po' dove volevano.

Tenete gli occhi sempre bene aperti! I nostri figli non sono cavie da laboratorio per assurdi esperimenti!

Per confrontarsi con altri genitori su questi argomenti:

GRUPPO DI FB Piede torto congenito
GRUPPO DI FB Piede torto congenito metodo Ponseti
GRUPPO DI FB Adulti e ragazzi con il piede torto
GRUPPO DI YAHOO Piede_torto_possibili_terapie
Non chiediamo soldi, solo di aiutarci con la vostra firma. Per firmare non è necessario fare donazioni (i soldi comunque non vanno a noi, ma al sito che ospita la petizione).