26/03/12

UNA NUOVA SPERANZA PER HELEN


Helen è una bella bambina di 7 anni, nata con il piede destro torto.  Ha un sogno: iscriversi a un corso di danza e imparare a ballare l'hip hop. Fino a pochi mesi fa, però, questo sogno sembrava destinato a non avverarsi mai.

Per lei sono stati 7 anni di faticose terapie, scarpe ortopediche, plantari, e soprattutto un intervento invasivo di allungamento del tendine di Achille.

Dalla nascita, per 9 lunghi mesi, il piedino è trattato con il metodo Seringe, e mamma Yohayda e papà Sem hanno portato la piccola tre volte a settimana in ospedale a fare le terapie. Nonostante tutta la fatica arriva una brutta notizia: le cure non hanno avuto il successo sperato e viene proposto come necessario un intervento invasivo di allungamento del tendine.

Viene fissata la data per l'operazione, ma improvvisamente questa viene rimandata. Dunque Yohayda si rivolge ad un altro medico toscano: anche il secondo propone l'intervento invasivo e opera la bimba. Purtroppo nessuno avverte i genitori della possibilità di interventire in modo non invasivo con il metodo Ponseti...

Dopo l'intervento i problemi non sono finiti: la gambina diventa molto debole e il piede è rigido e non si muove bene.

Passano gli anni e le cose non vanno a posto: la bimba cammina male, ha il piede "cadente" e mamma e papà la portano avanti e indietro a fare terapie ed esami. Naturalmente per la commissione medica la bimba sta benissimo e Yohayda non ha nemmeno l'aiuto del riconoscimento dell'invalidità.

Qualche mese fa la doccia fredda: secondo i medici il problema non è il piede, ma la bimba avrebbe una emiplegia per un danno neurologico. Dunque gli ortopedici, come troppo spesso accade, la mandano per accertamenti dal neurologo.

Si fanno analisi ed esami e la diagnosi non dà scampo: la bimba ha uno "steppage", e cammina male non per il piede torto ma a causa di una paralisi; il danno è ormai permanente.
Il neurologo, anche se non è vero, le trova addirittura un braccio più corto e alla povera mamma a momenti viene  un infarto...
L'ortopedico le prescrive un tutore Codivilla, fisioterapia e prevede di rifare l'intervento al tendine tra uno o due anni. E nel frattempo come fare?

Potete immaginare lo stato d'animo di mamma Yohayda, che non sa come dire alla piccola che non potrà ballare e correre come tutti gli altri bambini. Per di più la bimba comincia a portare questo tutore Codivilla, ma le fa davvero molto male, e per i genitori è uno strazio.
Sta per perdere ogni speranza, quando per caso si imbatte nel gruppo di Facebook Piede torto congenito e sente parlare del metodo Ponseti. Fa amicizia con altre mamme, vede le foto dei loro bambini curati perfettamente in due mesetti dai medici certificati senza interventi invasivi, e in lei rinasce la speranza che uno di loro possa fare qualcosa anche per la sua bambina. Pensa che il Signore finalmente ha ascoltato le sue preghiere e ha mandato degli "angeli" ad aiutarla, persone che lei definisce "belle di cuore e sentimenti".

Consigliata dalle altre mamme, porta Helen dal dottor Monforte a Milano. La visita va  benissimo e Yohayda scrive nel gruppo:

Un abbraccio a tutti! Sono troppo contenta, ragazzi: dopo 7 anni abbiamo finalmente trovato un Dottore che veramente se ne intende di piede torto! Questo dottore è davvero forte... appena ha visto il piede ci ha detto: questo problema si risolve con due o tre gessi e due interventi in uno... non è vero che c'è un danno permanente come ci avevano detto! Cominciamo presto con i gessetti!

Anche se è solo una bambina, Helen è talmente abituata a fare faticose e dolorose terapie, che questa le sembra una passeggiata! Non sta più nella pelle: l'importante è sapere che guarirà e potrà ballare!

La sua avventura dunque comincia: Helen va all'Ospedale Vittore Buzzi di Milano a mettere il primo gesso. L'ospedale è proprio a misura di bambino...










Si inizia
...



E in pochi minuti
...







Voilà, il gesso è pronto!






HELEN, PICCOLA GUERRIERA, TIENI DURO!  E FRA QUALCHE MESE... SI BALLA!!!





Per confrontarsi con altri genitori su questi argomenti:

GRUPPO DI FB Piede torto congenito
GRUPPO DI FB Piede torto congenito metodo Ponseti
GRUPPO DI FB Adulti e ragazzi con il piede torto
GRUPPO DI YAHOO Piede_torto_possibili_terapie
Non chiediamo soldi, solo di aiutarci con la vostra firma. Per firmare non è necessario fare donazioni (i soldi comunque non vanno a noi, ma al sito che ospita la petizione).