15/01/13

AEREO E TUTORE: SI PUÒ?


Francesca pone una domanda interessante:

Ciao a tutti, qualcuno ha esperienza di viaggi aerei con il tutore? Sapete se fanno problemi o se serve della documentazione a giustificazione? Mio marito è stato fermato per uno spazzolino elettronico, quindi mi chiedevo se fosse possibile portarlo con noi e non in valigia.
Piccoli viaggiatori cercasi! :)


Ed ecco alcune risposte dalle mamme del gruppo Piede torto congenito:
Dani: Io ho viaggiato con il tutore indossato perché avevo paura di perdere la valigia e anche che in borsa sull'aereo non me lo facessero portare (arma contundente!), ma non ho dato documenti particolari. Mi hanno chiesto solo cosa fosse. Ho fatto solo viaggi in europa, però...
Emiliana: Io sono andata ad Amsterdam con il tutore indossato e non mi hanno chiesto nulla. Idem per diversi viaggi in Italia. Forse per gli States conviene premunirsi di un certificato: i controlli sono più certosini.
Tiziana: Ragazze, io ho rinunciato a partire nei primi 3 mesi di tutore perché nella culletta dell'aereo il mio cucciolo col tutore non sarebbe entrato, e fargli fare il viaggio di 6 ore sempre in braccio non sarebbe stato il massimo né per lui né per me! Consiglio di portarlo nel bagaglio a mano, che se poi la valigia non arriva sono guai! Ho chiesto anche al dottore, dato che ha molti pazienti stranieri che viaggiano di continuo coi bimbi, e mi ha confermato che non servono documenti particolari, al massimo ci fanno passare le scarpine al metal detector!
Aureliana: Io ho sempre preso voli Alitalia: ti chiedono il documento del bimbo più il certificato del pediatra che spiega cos'è e a cosa serve. L'ho portato sempre come bagaglio a mano: non si sa mai...
Kasia: A noi non hanno mai chiesto nessun documento e non abbiamo mai avuto problemi in nessun aeroporto (europeo). Alcuni guardavano incuriositi, altri con compassione, qualcuno voleva sapere a cosa servisse, ma al massimo Riccardo (che indossava il tutore) doveva passare al controllo in braccio ad un funzionario.
Ginevra: Io ho viaggiato sempre in Italia ed aveva sempre il tutore. Non mi hanno mai chiesto nulla. Non l'ho tolto per non perderlo. Anch'io con Alitalia, ma non mi hanno mai chiesto documenti.
Antonella: Cami ha volato per la prima volta che aveva 6 mesi, non lo indossava fisicamente ma al metal detector non mi hanno detto niente e non ho fatto documenti particolari: insomma, nessun problema!
Elisa:  Io l'avevo tolto per precauzione per andare a Barcellona, tanto è un'ora e mezza di volo. Meglio comunque sentire la compagnia aerea.

In conclusione, in genere non c'è alcun impedimento nel portare il tutore addosso al bambino o nel bagaglio a mano. Per sicurezza si può chiedere al pediatra una dichiarazione che ne spieghi la necessità, o contattare la compagnia per una conferma.



Per confrontarsi con altri genitori su questi argomenti:

Non chiediamo soldi, solo di aiutarci con la vostra firma. Per firmare non è necessario fare donazioni (i soldi comunque non vanno a noi, ma al sito che ospita la petizione).