08/04/13

E SE UNA GAMBA È PIÙ CORTA?

Il piede torto può essere associato ad una dismetria delle gambe, che risultano quindi una più lunga dell'altra. Se il piede è trattato in modo non invasivo (metodo Ponseti), la differenza, se c'è, in genere è minima e non dà nessun problema. Una maggiore differenza può essere determinata dagli interventi chirurgici del metodo tradizionale.

Se la differenza tra le due gambe è superiore ai due centimetri, si può risolvere con un intervento molto meno invasivo di quelli fatti in passato: mentre prima si attendeva la fine dello sviluppo per allungare l'arto più corto con interventi "grossi" e dolorosi, oggi si preferisce "rallentare" la crescita dell'arto più lungo, con una piccola operazione poco invasiva.

In parole povere, si inserisce una "graffetta" per bloccare la crescita della gamba più lunga, da rimuovere quando i due arti hanno raggiunto la stessa lunghezza.

In questo video del Corriere della Sera si illustrano il problema e le possibili soluzioni:





Vedi anche l'articolo: Se una gamba è più corta dell’altra: quando intervenire?


Per confrontarsi con altri genitori su questi argomenti:

GRUPPO DI FB Piede torto congenito
GRUPPO DI FB Piede torto congenito metodo Ponseti
GRUPPO DI FB Adulti e ragazzi con il piede torto
GRUPPO DI YAHOO Piede_torto_possibili_terapie
Non chiediamo soldi, solo di aiutarci con la vostra firma. Per firmare non è necessario fare donazioni (i soldi comunque non vanno a noi, ma al sito che ospita la petizione).