22/11/11

GLI ECCEZIONALI RISULTATI DEL METODO PONSETI IN SPAGNA (uno studio della dottoressa Ey Batlle)


Riassumiamo qui i risultati dell'applicazione del metodo Ponseti da parte di un medico di fama internazionale, esperta nel trattamento e nel recupero di bimbi "grandi" e già trattati con altri metodi: la dottoressa Ey Batlle dell'ospedale Sant Joan de Déo di Barcellona.

Qui potete leggere l'originale in inglese:

COMPARATIVE STUDY OF 200 PATIENTS TREATED WITH PONSETI METHOD FOR CLUBFOOT WITH THE IOWA GROUP RESULTS 

Di seguito una sintesi in italiano dello studio:



STUDIO COMPARATIVO FRA I RISULTATI DEL METODO PONSETI IN SPAGNA E IN IOWA

OBIETTIVI DELLO STUDIO:

Valutare l'efficacia del metodo Ponseti in un gruppo di 200 bambini (curati dal 1997 al 2004 a Barcellona) e confrontarlo con i risultati ottenuti in Iowa (157 bambini dal 1991 al 2001).

Gli eccellenti risultati ottenuti da Ponseti sono riproducibili?

QUALCHE ESEMPIO:

Qui vediamo un piede torto molto grave, corretto con 4 gessi e tenotomia:




Qui sotto un esempio di bimbo trattato senza successo con altri metodi. I gessi non avevano funzionato e sembrava inevitabile un intervento chirurgico invasivo:


Eccolo invece dopo soli tre gessi del metodo Ponseti e la tenotomia:


 
RISULTATI:

Molti bimbi erano già stati trattati senza successo con altri metodi (67) e alcuni erano stati anche operati in modo invasivo (5).

Eppure la correzione del piede torto è stata ottenuta nel 100% dei casi (contro il 98% del gruppo dell'Iowa, che però comprendeva più bambini "grandi" e già trattati con altri metodi).

La piena correzione è stata ottenuta in 34 giorni di media (5,8 gessi). I risultati negli anni sono migliorati: negli ultimi 100 bambini (curati dal 2001 al 2004) la correzione è raggiunta in soli 25 giorni di media (4,2 gessi).

L'85% dei bimbi ha fatto la tenotomia.

Le recidive si sono avute in meno del 10% dei casi. Sotto i due anni si sono risolte con 1 o 2 gessi.

5 bambini hanno ripetuto la tenotomia (2,5%) e 9 hanno avuto bisogno della trasposizione del tendine (4,5%).
Anche qui negli ultimi anni ci sono stati dei miglioramenti: la percentuale di trasposizioni è scesa al 2%!

Non c'è stato bisogno di NESSUN INTERVENTO INVASIVO DI CORREZIONE CHIRURGICA (allungamenti a zeta e capsulotomie, Codivilla, ecc)!!!

I risultati sono stati anche migliori di quelli di Ponseti!


CONCLUSIONI:

Seguendo il metodo Ponseti si possono raggiungere gli eccellenti risultati ottenuti in Iowa, anzi il successo può essere anche maggiore, arrivando a toccare il 100% di piena correzione senza interventi chirurgici invasivi.


Con la pratica il metodo diventa più efficace: si riducono i gessi necessari e gli interventi di transfer del tendine tibiale anteriore.

Con il metodo Ponseti si possono curare con successo anche bambini "grandi", già trattati con altri metodi e operati in modo invasivo (capsulotomie posteriori, Codivilla, ecc).


Per contattare la dottoressa Ey Batlle potete scrivere una mail, anche in italiano, a questo indirizzo: aey@hsjdbcn.org.



Per confrontarsi con altri genitori su questi argomenti:

GRUPPO DI FB Piede torto congenito
GRUPPO DI FB Piede torto congenito metodo Ponseti
GRUPPO DI FB Adulti e ragazzi con il piede torto
GRUPPO DI YAHOO Piede_torto_possibili_terapie
Non chiediamo soldi, solo di aiutarci con la vostra firma. Per firmare non è necessario fare donazioni (i soldi comunque non vanno a noi, ma al sito che ospita la petizione).